14 April 2024

India: Monografia Viaggi dell’Elefante, Jet Airways

Monografia sull’India realizzata dal giornale Travel Quotidiano per presentare le meraviglie dell’India e le proposte di viaggio del tour operator Viaggi dell’Elefante e tutte le informazioni sui voli della compagnia aerea Jet Airways. Al suo interno anche un’intervista al direttore dell’Ente per il Turismo Indiano in Italia, Gobind C. Bhuyan.

L’India è un Paese dai numeri enormi che le fanno sprigionare un’energia fortissima. Un’energia che ritroviamo nelle costruzioni, nella vita della gente, nella profondità spirituale e mistica di alcune forme di vita, ma sopratutto che ritroviamo nei suoi contrasti. L’estremamente povero e il ricco sfacciato, sono le due componenti della stessa medaglia, esattamente come lo sono la tigre e l’elefante, i due animali simbolo di questo Paese. Due “pachiderma” pur se di due razze totalmente diverse, ma due modi opposti di vivere il rapporto con l’uomo: l’uno servizievole, di sostegno, l’altra più schiva e magari pericolosa. Un Paese dove forse la prima cosa che ci colpisce in assoluto è l’odore, come diceva anche Pasolini nel suo libro “L’odore dell’India”. Gli odori provengono da tutte le direzioni: è un odore forte quello del clima, caldo umido tipicamente tropicale; è odore il sudore delle tante persone che vivono questi spazi. Profumano le spezie che vengono vendute o cucinate. Odorano le candele accese e gli incensi che bruciano. Ma l’India non è comunque solo questo.

india

L’India dei grandi contrasti, della popolazione infinita, dei colori e dei palazzi dei Maharajà, è solo la parte del Paese che meglio si presta a farsi conoscere. Non dimentichiamo infatti che il subcontinente conta oltre 5 mila chilometri di spiagge, il 50% delle quali basse e sabbiose. Ma il mare qui, è pur sempre l’oceano, quindi freddo e pericoloso. Ma è ancora India quando, a meno di un’ora di volo, ci troviamo immersi nel paradiso delle isole Andamane, Laccadive o, spingendosi un po’ più là, delle più famose Maldive. È un viaggio nel mondo dell’influenza indiana anche un’estensione in Kashmir o in Nepal, a nord, oppure in Bhutan, nel nord ovest o nel vicino Sri Lanka a sud. Un viaggio in India, insomma, è molto più di una vacanza, è un percorso nelle emozioni, nei colori e negli odori. È un viaggio che va pianificato. Tradizionalmente, per comodità turistiche, distinguiamo 3 indie: quella a nord, monumentale, più conosciuta, con una forte penetrazione di cultura islamica, ma anche quella delle grandi città e dei grandi contrasti. In questo spazio distinguiamo, anche qui per comodità turi-stiche, il Rajasthan, uno degli Stati della Repubblica, grande almeno come la Francia. È lo stato dei grandi palazzi dei Maharajà, dei colori e della ricchezza. Forse, anche per questo, il Rajasthan è l’impatto meno duro per un turista che per la prima volta visita l’India. Infine troviamo il sud, pieno di natura, patria delle spezie, forse la parte più autentica del Paese. L’India, quindi, come un luogo da vivere e da scoprire in più viaggi, sapendo però di avere un piccolo vantaggio. Pur nella lontananza, infatti, e nelle grandi differenze, gli indiani ci somigliano più di quello che immaginiamo, e proprio come noi amano ridere, mangiare, scherzare, emozionarsi con la vita. Benvenuti in India.


Scarica il PDF
Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465193 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sedici proposte distintive, dal profondo valore archeologico, antropologico e naturalistico, che spaziano dall’Africa all’Oceania, passando per Europa, Medio Oriente e Asia. “A pochi mesi dall’ingresso di Shiruq nell’orbita di Mappamondo, siamo lieti di presentare al mercato la nostra offerta di viaggi culturali con partenze a data fissa per l’intero 2024 - dichiara Francesca Lorusso, responsabile del marchio Shiruq -. Offerte strutturate che possono contare su tariffe fisse e prezzi concorrenziali grazie ai servizi in allotment. Viaggi per piccoli gruppi, max 12 partecipanti, al fine di garantire un'esperienza di viaggio più intima ed approfondita”. Denominatore comune di tutti i viaggi, la presenza dell’accompagnatore dall’Italia: una figura culturale significativa, che detiene una profonda conoscenza dei luoghi e una grande competenza nella gestione delle dinamiche di gruppo. Tra le punte di diamante della programmazione ’24 di Shiruq by Mappamondo: la Georgia, in un viaggio di agosto condotto dal giornalista e storico Piero Pasini; l’Australia, con l’esplorazione del selvaggio outback a cura della tour leader Carla Piazza, tra le maggiori esperte della destinazione; l’Algeria, in uno straordinario quanto inaspettato connubio di archeologia e deserto, da scoprire con Valentina Rubbi, accompagnatrice e divulgatrice culturale. Non mancano le partenze in occasione dei grandi festival, come il Diwali (festival delle luci) in Karnataka (India) e il That Luang Festival in Laos. Le sedici proposte sono consultabili, nei dettagli, al sito shiruqviaggi.com. Inoltre, nell’area agenzie del sito, sono presenti le locandine di ogni viaggio, da scaricare e utilizzare in agenzia. “Un importante passo in avanti per Shiruq by Mappamondo – conferma Andrea Mele, ceo Mappamondo – frutto di un intenso lavoro di programmazione, che ci permette di offrire ora alle agenzie tanto nuovo prodotto di qualità, a conferma immediata, da proporre ai propri clienti più attenti, sia per il periodo di alta stagione di agosto, sia per i mesi a seguire”. A supporto degli agenti di viaggio, il programma di formazione ShiruqLab: un ciclo di webinar monografici, dedicati alle nuove proposte. Incontri condotti dai pm e dai tour leader di Shiruq, progettati per trasferire agli agenti gli strumenti e le competenze necessarie per offrire ai propri clienti consulenze di viaggio altamente qualificate e personalizzate. [post_title] => Disponibile l'intera programmazione 2024 con partenza a data fissa della Shiruq by Mappamondo [post_date] => 2024-04-10T10:34:45+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712745285000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464883 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Viaggi per piccoli gruppi, durante i quali la sostenibilità è elemento fondamentale dell'esperienza, grazie a una scelta attenta di strutture e mezzi di trasporto eco-friendly. Travel World Escape lancia i propri primi tour di gruppo del 2024. Protagonisti della programmazione saranno il Giappone e il fascino del foliage (25 ottobre - 4 novembre), l'India, speciale fiera di Pushkar (8 - 19 novembre), le Notti magiche in Norvegia (2 - 6 dicembre) e l'Oman, tra natura e tradizione (20 - 28 dicembre). "Durante ogni viaggio - si legge in una nota dell'operatore veneziano - un referente Travel World Escape sarà sempre presente per assistere e arricchire l'esperienza dei partecipanti, garantendo un valore aggiunto e un approccio personalizzato. Esperienze uniche e rigenerative costituiranno il fulcro stesso del viaggio". [post_title] => Giappone, India, Norvegia e Oman protagoniste dei prossimi viaggi di gruppo Travel World Escape [post_date] => 2024-04-04T12:39:38+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712234378000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464843 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_464846" align="alignleft" width="300"] La città di Cusco, in Perù[/caption] Più che di new entry si tratta di un gradito ritorno. Fatto sta che l'estate di Maldindia quest'anno presenta le novità Sri Lanka e Perù. Forti di una collaborazione consolidata con le migliori dmc, in oltre 15 anni di spedizioni e viaggi su misura, le due destinazioni sono state riscoperte e ridisegnate dal travel designer milanese per offrire viaggi su misura che permettano ai viaggiatori di scoprire destinazioni classiche in modo insolito e creativo. Si va dal tour tradizionale di dieci giorni in Sri Lanka, per visitare i siti archeologici buddisti immersi nella natura tropicale, con alberghi di categoria 4/5 stelle o 5 stelle deluxe, servizi privati e guide parlanti italiano, ai viaggi di 13 giorni in Perù, dove riscoprire la cultura Inca, i siti archeologici di Machu Picchu e Cusco, e la natura incontaminata del lago Titicaca e della valle del Colca. Hotel a 4/5 stelle accolgono i visitatori in Sudamerica; sono previsti anche tour su misura nei Belmond e con il treno Hiram Bingham che attraversa le Ande fino a Machu Picchu. Ma è naturalmente ancora una volta l’India la destinazione protagonista dei viaggi, su misura e di gruppo, dell’estate 2024 dell'operatore meneghino. Si parte dal Rajasthan, la terra dei Maharaja, con un tour classico che permette di visitare le città dei guerrieri Rajput (Jaipur, Jodhpur, Jaisalmer), il Taj Mahal di Agra, simbolo dell'architettura Moghul, per poi addentrarsi nei villaggi e nei mercati delle campagne indiane di Churu e Nagaur, sconosciute al grande pubblico italiano. Un viaggio ideale per coppie, gruppi di amici o famiglie, disegnato per vivere la vera India, con servizi privati, guide parlanti italiano, autisti professionali e alberghi 4/5 stelle ex residenze dei Maharaja. Per i viaggiatori più esigenti, il Rajasthan può inoltre essere organizzato su misura con alberghi delle catene alberghiere 5 stelle lusso Oberoi Hotels, Taj Hotels, Raas e Sujan. Partenze individuali tutti i giorni; partenza di gruppo: 8 agosto 2024. L'altra conferma per l'estate 2024 è il Ladakh, il piccolo Tibet indiano, incastonato a oltre 3 mila metri di altitudine sull'Himalaya. Qui è possibile scoprire i segreti della cultura buddista, con la visita degli antichi monasteri e la vita dei monaci, ma soprattutto entrare in contatto con silenzi, suoni, colori e luci dei paesaggi locali, tra montagne rocciose, verdi oasi, deserti d'alta quota, laghi turchesi, canyon scavati dal corso del fiume Indo a oltre 4 mila metri d'altitudine. In Ladakh è anche possibile scegliere tra soluzioni alberghiere classiche, boutique hotel e campi tendati super deluxe, dove vivere esperienze glamping sotto le stelle. Partenze individuali tutti i giorni, partenze di gruppo 12 giugno (Festival di Hemis) e 8 agosto 2024.       [post_title] => Sri Lanka e Perù new entry 2024 della programmazione Maldindia [post_date] => 2024-04-04T10:18:18+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712225898000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464677 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trieste Airport entra ufficialmente nella stagione estiva forte di un 2023 dai risultati positivi: il cda dell'Aeroporto Friuli Venezia Giulia ha infatti approvato il bilancio di esercizio 2023 - annata che ha segnato tra l'altro il record storico dei passeggeri - con un utile è di 3,2 milioni di euro (+33% sul 2022), un'ebitda di 6,5 milioni (+16%) e un valore della produzione pari a 24 milioni (+18,2%). In miglioramento pure la posizione finanziaria netta, che passa dai 5,8 milioni del 2022 ai 3,6 milioni del 2023. Una nota del cda ricorda inoltre il +33,5% di passeggeri, mai così numerosi (932.767), in conseguenza non solo della ripartenza post pandemia, ma anche dell’incremento di collegamenti a disposizione del bacino d’utenza nordestino e transfrontaliero. Sono stati inoltre 564.439 gli utenti del polo intermodale Trieste Airport che hanno utilizzato il trasporto pubblico locale (treno e bus), anche in questo caso con un netto aumento (+43%) sull’anno precedente. «Una fotografia decisamente soddisfacente – commenta l’amministratore delegato Marco Consalvo – la crescita dei passeggeri e delle destinazioni ci sta consentendo un cambio di profilo e vogliamo continuare in questa direzione. Il contesto attuale è di un aeroporto che si sta sempre più trasformando anche in un centro intermodale dei trasporti regionali. E proprio a supporto dell’intermodalità, dallo scorso ottobre abbiamo attivato la rivoluzione tariffaria per i mille stalli del parcheggio P8, offerti a un euro per 12 ore di sosta a pendolari e turisti che si spostano con auto privata, ma che intendano raggiungere con i servizi pubblici i principali centri urbani della regione». Intanto ha preso il via domenica, 31 marzo, l'operativo estivo 2024 con l’inaugurazione di sette nuove destinazioni: Berlino, Brindisi, Budapest (che decollerà però dal 2 giugno), Cracovia, Olbia, Parigi Beauvais e Siviglia. Tutto gestite da Ryanair, che serve Ronchi dei Legionari anche su Barcellona, Bruxelles Charleroi, Bari, Cagliari, Catania, Dublino, Londra Stansted, Malta, Napoli, Palermo e Valencia. [post_title] => Trieste Airport: il 2023 centra il record di passeggeri e utili per 3,2 mln di euro [post_date] => 2024-04-02T10:39:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712054388000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464590 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione del Rendez-vous en France che si è svolto a Tolosa nei giorni scorsi, è stata presentata l’edizione 2024 della campagna #ExploreFrance.  Con il suggestivo “Sogna in grande, vivi slow” le 13 organizzazioni turistiche regionali della Francia metropolitana e una ventina di aziende del settore si uniscono ad Atout France per lanciare la campagna di promozione della destinazione Francia a livello internazionale. Con l’obiettivo di promuovere esperienze di viaggio indimenticabili e rispettose dell'ambiente. In continuità con il 2023, la campagna del 2024 valorizzerà ulteriormente l’offerta che soddisfa le aspirazioni dei viaggiatori alla ricerca di un turismo più lento, più sostenibile e più autentico. Ancor di più in un anno come questo, che è caratterizzato dalla presenza di grandi eventi. E, proprio nell’ambito della strategia nazionale volta a fare della Francia la prima destinazione mondiale del cicloturismo entro il 2030, Atout France in collaborazione con France Vélo Tourisme ha voluto porre un accento particolare sulla pratica del cicloturismo. Oltre 20.755 km di itinerari ciclabili sparsi su tutto il territorio, 10 itinerari Eurovélo (la Vélodyssée, la Scandibérique, la Vélomaritime, la Traversata Maio 20, la Via Romea Francigena, la Véloroute Rhine o la Via Rhôna per citarne solo alcuni) e quasi 60 itinerari identificati che permettono di scoprire, al proprio ritmo e in tutta libertà, panorami incredibili e luoghi irraggiungibili in auto. «Sogna in grande, vivi slow» si rivolge a tutti i viaggiatori, dagli appassionati di ciclismo sportivo alle famiglie in cerca di attività ricreative all'aria aperta, ma anche a chi ama l’avventura e desidera partire e attraversare la Francia da una regione all'altra: la Loira in bicicletta, l'avventura in Gravel-bike sulla Grande Traversata del Giura, l'itinerario Vélomaritime in Normandia, la Dolce Via o l'Ardèche in bicicletta, la Provenza e la Durance in Bici, ecc... «Rivolta al grande pubblico, la campagna si intensificherà a inizio aprile su 10 mercati europei: Germania, Belgio, Regno Unito, Svizzera, Paesi Bassi, Italia, Spagna, Danimarca, Svezia e Austria, nonché Stati Uniti e Canada. Vogliamo raggiungere anche nuovi mercati più lontani grazie alle opportunità di sviluppo dei partner istituzionali, con l’obiettivo di introdurre la dimensione della sostenibilità per la destinazione Francia nei mercati del Messico, Brasile, Cina, Taiwan, Hong Kong, India, Singapore, Corea del Sud, Giappone, Australia ed Emirati Arabi Uniti» ha dichiarato Caroline Leboucher, ceo di Atout France Il collettivo ha scelto inoltre di puntare sulla campagna #ExploreFrance 2024 per valorizzare siti e zone ancora poco frequentati, consentendo di garantire ai visitatori un'esperienza di soggiorno originale, ma anche luoghi emblematici, che suscitano una vera emozione, invitando a viaggiare anche al di fuori dei periodi di maggiore affluenza, rispondendo così alle strategie di destagionalizzazione dei territori. [gallery ids="464591,464592,464593"] [post_title] => «Sogna in grande, vivi slow» al via la nuova campagna #ExploreFrance [post_date] => 2024-03-29T09:00:13+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => atout-francia [1] => explorefrance [2] => francia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Atout Francia [1] => ExploreFrance [2] => francia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711702813000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464282 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Porterò sempre con me il colore giallo e tutto ciò che rappresenta»: Marco Sansavini, attuale presidente e amministratore delegato di Vueling che da inizio aprile lascerà l'incarico per andare alla guida di Iberia, invia così un primo messaggio di addio attraverso il proprio profilo LinkedIn.  Il sottolinea che «questi tre anni e mezzo a Vueling sono stati tra i più emozionanti e intensi della mia vita. Dopo aver vissuto una delle più grandi crisi nella storia dell'aviazione durante il Covid, grazie all'impegno di tutti - il personale d'ufficio, il personale di terra, il personale di volo, i piloti - siamo riusciti non solo a sopravvivere alla crisi, ma a trasformare Vueling, per uscirne più forti. Per tutto questo, voglio ringraziare tutte le persone che lo hanno reso possibile». Sansavini dà il benvenuto al suo successore Carolina Martinoli, con la quale «inizia ora una nuova fase in cui, sono sicuro, porterà Vueling al suo massimo potenziale».   [post_title] => Sansavini saluta Vueling: «Anni tra i più emozionanti e intensi della mia vita» [post_date] => 2024-03-26T11:30:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711452607000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464300 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Itabus corre verso l'estate con un operativo rafforzato in termini di capillarità e frequenze: un aumento del 40% di chilometri percorsi con l’introduzione di 200 nuove partenze, portandone il totale a 500 giornaliere da oltre 85 località italiane durante tutto l’arco della giornata (notte compresa, grazie ai servizi notturni molto utilizzati dai viaggiatori per ottimizzare i tempi di percorrenza). Salgono così a 2.200 i collegamenti quotidiani Itabus, che crescono di oltre il 50% per garantire capillarità e frequenze lungo tutto il Paese. Forte il focus sulle grandi città con l'aumento della frequenza sulle principali direttrici tra cui la Roma – Napoli (48 collegamenti al giorno), Roma – Bologna (36 servizi al giorno, garantendo un viaggio ogni ora su entrambe le direzioni), e Roma – Firenze (32 servizi giorno), Roma – Milano 20 ogni giorno, raddoppiate rispetto al passato) e Napoli – Firenze (28 giornaliere). Si aggiungono poi servizi tra Napoli/Roma e le città del Veneto portando a 12 i collegamenti giornalieri da/verso Venezia e Padova. Crescono i collegamenti verso la Puglia: agli 8 collegamenti giornalieri che collegano Roma con Bari, si aggiungono 4 collegamenti con Taranto connessa anche con le città di Bologna, Firenze, Milano e Bergamo. Anche Napoli incrementa il numero di servizi verso la Puglia con 2 partenze al giorno per Taranto e 2 per Bari, Lecce e le altre città della costa adriatica pugliese (Fasano, Ostuni, Monopoli, Andria, Brindisi). In espansione i collegamenti in Calabria: Cosenza triplica il numero di partenze giornaliere, Catanzaro si aggiunge alla rete Itabus con un collegamento notturno verso tutte le principali città del centro-nord Italia, introdotti servizi verso la Sicilia e verso la Puglia. Attenzione, come sempre, alle connessioni con gli scali infrastrutturali come gli aeroporti: intensificati i collegamenti con lo scalo di Milano Bergamo al serio che conta 9 partenze al giorno verso tutte le principali città del nord Italia. Ci sono poi 6 partenze al giorno collegheranno la città di Milano con Bergamo e nuove offerte sulla relazione Torino - Milano – Venezia. Ci sono poi le connessioni con il treno Italo: un unico biglietto per viaggiare su treno e bus, con servizi dedicati che connettono le grandi stazioni Alta Velocità al resto d’Italia. Da fine mese, grazie all’intermodalità, novità per il Meridione: potenziamento dei servizi in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania e Sicilia che saranno così connesse con il centro nord. In questo modo è possibile usufruire dei vantaggi dell’Alta Velocità e raggiungere mete di grande richiamo turistico come Pompei, Ercolano, Sorrento, Matera e Agrigento. Per la stagione estiva, poi, Itabus potenzierà il network servendo destinazioni turistiche e balneari tra cui Gallipoli, Otranto, Jesolo, Bibione, Taormina, Cefalù, Polignano a Mare. [post_title] => Itabus amplia l'offerta estiva: 2.200 collegamenti giornalieri e +50% di frequenze [post_date] => 2024-03-26T11:12:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711451534000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464216 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_464219" align="alignleft" width="300"] Vittorio Ducrot[/caption] Ci sarà anche la presentazione di un libro autobiografico del fondatore Vittorio Ducrot (in programma allo spazio Ducrot in primavera), nonché un press tour al Ducrot Rose garden, la villa di campagna di famiglia sulle colline umbre, tra le iniziative che i Viaggi dell'Elefante ha in programma quest'anno per festeggiare i propri primi 50 anni. L'operatore capitolino è infatti nato nel 1974 da un’idea di Vittorio Ducrot, per gli amici Vicky, viaggiatore appassionato e desideroso di condividere le proprie scoperte fatte in anni di esplorazioni in decine di Paesi del mondo. “Sin dall’inizio la nostra scelta, realizzata con il sostegno della compagnia di bandiera olandese Klm, fu quella di offrire ai clienti un tipo di viaggio di alta gamma in tutti i continenti - racconta Enrico Ducrot, figlio del fondatore e ceo dell’azienda -, selezionando le destinazioni più suggestive e garantendo il massimo comfort e professionalità in ogni dettaglio del viaggio. Dalle selvagge terre dell'Indonesia ai maestosi safari in Tanzania, dalle antiche meraviglie dell'India alle incantevoli spiagge del Centro America, il marchio ha continuato a innovare”. I cataloghi, sin dalla prima pubblicazione, erano illustrati con le miniature indiane della collezione di famiglia e con le antiche incisioni, estratte dai libri di esplorazione ottocenteschi della biblioteca. “Per questo abbiamo deciso di pubblicare il nuovo catalogo del Cinquantesimo anniversario - prosegue Ducrot - con in copertina una delle miniature più amate da mio padre Vicky Ducrot. Molte di queste illustrazioni originali sono ancora presenti nella collezione in azienda, come quelle di David Roberts”. La storia di Viaggi dell'Elefante è segnata da una continua evoluzione. La proposta iniziale di viaggi di gruppo si è trasformata nel tempo in viaggi su misura, con itinerari personalizzati creati da veri e propri artigiani del viaggio. Nel corso degli anni, il marchio ha ampliato la propria offerta introducendo nuove destinazioni: dalle strade storiche come la via della Seta alle spiagge paradisiache del Sud America e dell'Oceania. Nel 2006 è stata lanciata la linea Ecoluxury, un'innovativa proposta che unisce l'alta qualità del servizio con un’attenzione particolare per la sostenibilità ambientale e il supporto alle comunità locali. «Il successo dei Viaggi dell'Elefante è il frutto del lavoro instancabile di un team di oltre 35 esperti - aggiunge Ducrot -, impegnati ogni giorno a mantenere vivo lo spirito e gli ideali del fondatore. Clienti affezionati, alcuni dei quali alla terza e quarta generazione, testimoniano la reputazione e l'impegno costante del marchio nel fornire esperienze di viaggio indimenticabili». In occasione di questo importante anniversario, Viaggi dell'Elefante rinnova inoltre il proprio impegno verso la sostenibilità e l'etica nel turismo, con l'obiettivo di coinvolgere un numero sempre più consistente di partner e clienti nel sostegno alle realtà locali e alla conservazione del patrimonio culturale e ambientale delle destinazioni visitate. “La nostra programmazione si arricchisce quest’anno di trenta partenze speciali, viaggi di gruppo accompagnati da esperti - conclude Ducrot - per visitare mete in tutto il mondo legate a ricorrenze, feste, festival ed eventi religiosi che rendono questi viaggi veramente unici”. Con un fatturato medio annuo di 20 milioni di euro, il to offre una gamma di proposte turistiche suddivise in otto brand differenti: Turismo Accessibile, Blu, Arte, Best Seller, Digital Detox, Fotografia, Limited Edition ed Ecoluxury, studiati per soddisfare le richieste e le necessità di una clientela sempre più vicina all’ambiente, alla sostenibilità, alla bellezza, alla cultura e al rispetto delle tradizioni che il mondo sa offrire.   [post_title] => Viaggi dell'Elefante: il to fondato da Vittorio Ducrot festeggia i propri primi 50 anni [post_date] => 2024-03-25T11:36:47+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711366607000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464161 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lot aggiunge capacità sulla rotta fra Roma Fiumicino e Varsavia, che vede le frequenze settimanali salire dalle attuali sette a 11 alla settimana. La compagnia aerea polacca rilancia dunque gli investimenti sul mercato Italia, visti i risultati finora ottenuti e il costante aumento della domanda di viaggio: il collegamento tra Roma e l'aeroporto Chopin di Varsavia è stato introdotto nell'ottobre 2023 in parallelo alle operazioni già esistenti da Milano Malpensa e Venezia. «Apprezziamo il grande supporto b2b del mercato italiano per il lancio della rotta di ottobre 2023 tra l'aeroporto di Roma Fiumicino e l'aeroporto di Varsavia Chopin. Sulla base della domanda, siamo lieti di aumentare la nostra frequenza da sette a undici voli settimanali senza scalo che collegheranno le due capitali -  spiega Amit Ray, direttore Italia, mercati Dach e India e responsabile vendite globali corporate e strategiche di Lot -. La Polonia è diventata un mercato di destinazione molto popolare per i viaggiatori internazionali di piacere e d'affari. Inoltre, vediamo un numero crescente di viaggiatori provenienti dall'Italia che apprezzano un'esperienza di trasferimento senza problemi e senza interruzioni attraverso l'aeroporto Chopin di Varsavia. Di conseguenza, abbiamo programmato i nostri voli da Roma a Varsavia in modo che i nostri passeggeri possano trasferirsi sui voli in connessione verso il Nord America, l'Asia, compresa la nuova rotta per Tashkent, l'Europa centrale e orientale e le destinazioni nazionali in Polonia».   [post_title] => Lot Polish Airlines aumenta i voli sulla Roma-Varsavia fino a 11 alla settimana [post_date] => 2024-03-25T10:09:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711361395000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "monografia india" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":15,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":373,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465193","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sedici proposte distintive, dal profondo valore archeologico, antropologico e naturalistico, che spaziano dall’Africa all’Oceania, passando per Europa, Medio Oriente e Asia. “A pochi mesi dall’ingresso di Shiruq nell’orbita di Mappamondo, siamo lieti di presentare al mercato la nostra offerta di viaggi culturali con partenze a data fissa per l’intero 2024 - dichiara Francesca Lorusso, responsabile del marchio Shiruq -. Offerte strutturate che possono contare su tariffe fisse e prezzi concorrenziali grazie ai servizi in allotment. Viaggi per piccoli gruppi, max 12 partecipanti, al fine di garantire un'esperienza di viaggio più intima ed approfondita”.\r\n\r\nDenominatore comune di tutti i viaggi, la presenza dell’accompagnatore dall’Italia: una figura culturale significativa, che detiene una profonda conoscenza dei luoghi e una grande competenza nella gestione delle dinamiche di gruppo. Tra le punte di diamante della programmazione ’24 di Shiruq by Mappamondo: la Georgia, in un viaggio di agosto condotto dal giornalista e storico Piero Pasini; l’Australia, con l’esplorazione del selvaggio outback a cura della tour leader Carla Piazza, tra le maggiori esperte della destinazione; l’Algeria, in uno straordinario quanto inaspettato connubio di archeologia e deserto, da scoprire con Valentina Rubbi, accompagnatrice e divulgatrice culturale. Non mancano le partenze in occasione dei grandi festival, come il Diwali (festival delle luci) in Karnataka (India) e il That Luang Festival in Laos. Le sedici proposte sono consultabili, nei dettagli, al sito shiruqviaggi.com. Inoltre, nell’area agenzie del sito, sono presenti le locandine di ogni viaggio, da scaricare e utilizzare in agenzia.\r\n\r\n“Un importante passo in avanti per Shiruq by Mappamondo – conferma Andrea Mele, ceo Mappamondo – frutto di un intenso lavoro di programmazione, che ci permette di offrire ora alle agenzie tanto nuovo prodotto di qualità, a conferma immediata, da proporre ai propri clienti più attenti, sia per il periodo di alta stagione di agosto, sia per i mesi a seguire”. A supporto degli agenti di viaggio, il programma di formazione ShiruqLab: un ciclo di webinar monografici, dedicati alle nuove proposte. Incontri condotti dai pm e dai tour leader di Shiruq, progettati per trasferire agli agenti gli strumenti e le competenze necessarie per offrire ai propri clienti consulenze di viaggio altamente qualificate e personalizzate.","post_title":"Disponibile l'intera programmazione 2024 con partenza a data fissa della Shiruq by Mappamondo","post_date":"2024-04-10T10:34:45+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712745285000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464883","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Viaggi per piccoli gruppi, durante i quali la sostenibilità è elemento fondamentale dell'esperienza, grazie a una scelta attenta di strutture e mezzi di trasporto eco-friendly. Travel World Escape lancia i propri primi tour di gruppo del 2024. \r\n\r\nProtagonisti della programmazione saranno il Giappone e il fascino del foliage (25 ottobre - 4 novembre), l'India, speciale fiera di Pushkar (8 - 19 novembre), le Notti magiche in Norvegia (2 - 6 dicembre) e l'Oman, tra natura e tradizione (20 - 28 dicembre).\r\n\r\n\"Durante ogni viaggio - si legge in una nota dell'operatore veneziano - un referente Travel World Escape sarà sempre presente per assistere e arricchire l'esperienza dei partecipanti, garantendo un valore aggiunto e un approccio personalizzato. Esperienze uniche e rigenerative costituiranno il fulcro stesso del viaggio\".","post_title":"Giappone, India, Norvegia e Oman protagoniste dei prossimi viaggi di gruppo Travel World Escape","post_date":"2024-04-04T12:39:38+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712234378000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464843","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_464846\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La città di Cusco, in Perù[/caption]\r\n\r\nPiù che di new entry si tratta di un gradito ritorno. Fatto sta che l'estate di Maldindia quest'anno presenta le novità Sri Lanka e Perù. Forti di una collaborazione consolidata con le migliori dmc, in oltre 15 anni di spedizioni e viaggi su misura, le due destinazioni sono state riscoperte e ridisegnate dal travel designer milanese per offrire viaggi su misura che permettano ai viaggiatori di scoprire destinazioni classiche in modo insolito e creativo. Si va dal tour tradizionale di dieci giorni in Sri Lanka, per visitare i siti archeologici buddisti immersi nella natura tropicale, con alberghi di categoria 4/5 stelle o 5 stelle deluxe, servizi privati e guide parlanti italiano, ai viaggi di 13 giorni in Perù, dove riscoprire la cultura Inca, i siti archeologici di Machu Picchu e Cusco, e la natura incontaminata del lago Titicaca e della valle del Colca. Hotel a 4/5 stelle accolgono i visitatori in Sudamerica; sono previsti anche tour su misura nei Belmond e con il treno Hiram Bingham che attraversa le Ande fino a Machu Picchu.\r\nMa è naturalmente ancora una volta l’India la destinazione protagonista dei viaggi, su misura e di gruppo, dell’estate 2024 dell'operatore meneghino. Si parte dal Rajasthan, la terra dei Maharaja, con un tour classico che permette di visitare le città dei guerrieri Rajput (Jaipur, Jodhpur, Jaisalmer), il Taj Mahal di Agra, simbolo dell'architettura Moghul, per poi addentrarsi nei villaggi e nei mercati delle campagne indiane di Churu e Nagaur, sconosciute al grande pubblico italiano. Un viaggio ideale per coppie, gruppi di amici o famiglie, disegnato per vivere la vera India, con servizi privati, guide parlanti italiano, autisti professionali e alberghi 4/5 stelle ex residenze dei Maharaja. Per i viaggiatori più esigenti, il Rajasthan può inoltre essere organizzato su misura con alberghi delle catene alberghiere 5 stelle lusso Oberoi Hotels, Taj Hotels, Raas e Sujan. Partenze individuali tutti i giorni; partenza di gruppo: 8 agosto 2024.\r\n\r\nL'altra conferma per l'estate 2024 è il Ladakh, il piccolo Tibet indiano, incastonato a oltre 3 mila metri di altitudine sull'Himalaya. Qui è possibile scoprire i segreti della cultura buddista, con la visita degli antichi monasteri e la vita dei monaci, ma soprattutto entrare in contatto con silenzi, suoni, colori e luci dei paesaggi locali, tra montagne rocciose, verdi oasi, deserti d'alta quota, laghi turchesi, canyon scavati dal corso del fiume Indo a oltre 4 mila metri d'altitudine. In Ladakh è anche possibile scegliere tra soluzioni alberghiere classiche, boutique hotel e campi tendati super deluxe, dove vivere esperienze glamping sotto le stelle. Partenze individuali tutti i giorni, partenze di gruppo 12 giugno (Festival di Hemis) e 8 agosto 2024.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Sri Lanka e Perù new entry 2024 della programmazione Maldindia","post_date":"2024-04-04T10:18:18+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712225898000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464677","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Trieste Airport entra ufficialmente nella stagione estiva forte di un 2023 dai risultati positivi: il cda dell'Aeroporto Friuli Venezia Giulia ha infatti approvato il bilancio di esercizio 2023 - annata che ha segnato tra l'altro il record storico dei passeggeri - con un utile è di 3,2 milioni di euro (+33% sul 2022), un'ebitda di 6,5 milioni (+16%) e un valore della produzione pari a 24 milioni (+18,2%). In miglioramento pure la posizione finanziaria netta, che passa dai 5,8 milioni del 2022 ai 3,6 milioni del 2023.\r\n\r\nUna nota del cda ricorda inoltre il +33,5% di passeggeri, mai così numerosi (932.767), in conseguenza non solo della ripartenza post pandemia, ma anche dell’incremento di collegamenti a disposizione del bacino d’utenza nordestino e transfrontaliero.\r\n\r\nSono stati inoltre 564.439 gli utenti del polo intermodale Trieste Airport che hanno utilizzato il trasporto pubblico locale (treno e bus), anche in questo caso con un netto aumento (+43%) sull’anno precedente.\r\n\r\n«Una fotografia decisamente soddisfacente – commenta l’amministratore delegato Marco Consalvo – la crescita dei passeggeri e delle destinazioni ci sta consentendo un cambio di profilo e vogliamo continuare in questa direzione. Il contesto attuale è di un aeroporto che si sta sempre più trasformando anche in un centro intermodale dei trasporti regionali. E proprio a supporto dell’intermodalità, dallo scorso ottobre abbiamo attivato la rivoluzione tariffaria per i mille stalli del parcheggio P8, offerti a un euro per 12 ore di sosta a pendolari e turisti che si spostano con auto privata, ma che intendano raggiungere con i servizi pubblici i principali centri urbani della regione».\r\n\r\nIntanto ha preso il via domenica, 31 marzo, l'operativo estivo 2024 con l’inaugurazione di sette nuove destinazioni: Berlino, Brindisi, Budapest (che decollerà però dal 2 giugno), Cracovia, Olbia, Parigi Beauvais e Siviglia. Tutto gestite da Ryanair, che serve Ronchi dei Legionari anche su Barcellona, Bruxelles Charleroi, Bari, Cagliari, Catania, Dublino, Londra Stansted, Malta, Napoli, Palermo e Valencia.","post_title":"Trieste Airport: il 2023 centra il record di passeggeri e utili per 3,2 mln di euro","post_date":"2024-04-02T10:39:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712054388000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464590","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In occasione del Rendez-vous en France che si è svolto a Tolosa nei giorni scorsi, è stata presentata l’edizione 2024 della campagna #ExploreFrance.\r\n\r\n Con il suggestivo “Sogna in grande, vivi slow” le 13 organizzazioni turistiche regionali della Francia metropolitana e una ventina di aziende del settore si uniscono ad Atout France per lanciare la campagna di promozione della destinazione Francia a livello internazionale. Con l’obiettivo di promuovere esperienze di viaggio indimenticabili e rispettose dell'ambiente.\r\n\r\nIn continuità con il 2023, la campagna del 2024 valorizzerà ulteriormente l’offerta che soddisfa le aspirazioni dei viaggiatori alla ricerca di un turismo più lento, più sostenibile e più autentico. Ancor di più in un anno come questo, che è caratterizzato dalla presenza di grandi eventi. E, proprio nell’ambito della strategia nazionale volta a fare della Francia la prima destinazione mondiale del cicloturismo entro il 2030, Atout France in collaborazione con France Vélo Tourisme ha voluto porre un accento particolare sulla pratica del cicloturismo.\r\n\r\nOltre 20.755 km di itinerari ciclabili sparsi su tutto il territorio, 10 itinerari Eurovélo (la Vélodyssée, la Scandibérique, la Vélomaritime, la Traversata Maio 20, la Via Romea Francigena, la Véloroute Rhine o la Via Rhôna per citarne solo alcuni) e quasi 60 itinerari identificati che permettono di scoprire, al proprio ritmo e in tutta libertà, panorami incredibili e luoghi irraggiungibili in auto.\r\n\r\n«Sogna in grande, vivi slow» si rivolge a tutti i viaggiatori, dagli appassionati di ciclismo sportivo alle famiglie in cerca di attività ricreative all'aria aperta, ma anche a chi ama l’avventura e desidera partire e attraversare la Francia da una regione all'altra: la Loira in bicicletta, l'avventura in Gravel-bike sulla Grande Traversata del Giura, l'itinerario Vélomaritime in Normandia, la Dolce Via o l'Ardèche in bicicletta, la Provenza e la Durance in Bici, ecc...\r\n\r\n«Rivolta al grande pubblico, la campagna si intensificherà a inizio aprile su 10 mercati europei: Germania, Belgio, Regno Unito, Svizzera, Paesi Bassi, Italia, Spagna, Danimarca, Svezia e Austria, nonché Stati Uniti e Canada. Vogliamo raggiungere anche nuovi mercati più lontani grazie alle opportunità di sviluppo dei partner istituzionali, con l’obiettivo di introdurre la dimensione della sostenibilità per la destinazione Francia nei mercati del Messico, Brasile, Cina, Taiwan, Hong Kong, India, Singapore, Corea del Sud, Giappone, Australia ed Emirati Arabi Uniti» ha dichiarato Caroline Leboucher, ceo di Atout France\r\n\r\nIl collettivo ha scelto inoltre di puntare sulla campagna #ExploreFrance 2024 per valorizzare siti e zone ancora poco frequentati, consentendo di garantire ai visitatori un'esperienza di soggiorno originale, ma anche luoghi emblematici, che suscitano una vera emozione, invitando a viaggiare anche al di fuori dei periodi di maggiore affluenza, rispondendo così alle strategie di destagionalizzazione dei territori.\r\n\r\n[gallery ids=\"464591,464592,464593\"]","post_title":"«Sogna in grande, vivi slow» al via la nuova campagna #ExploreFrance","post_date":"2024-03-29T09:00:13+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["atout-francia","explorefrance","francia"],"post_tag_name":["Atout Francia","ExploreFrance","francia"]},"sort":[1711702813000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464282","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Porterò sempre con me il colore giallo e tutto ciò che rappresenta»: Marco Sansavini, attuale presidente e amministratore delegato di Vueling che da inizio aprile lascerà l'incarico per andare alla guida di Iberia, invia così un primo messaggio di addio attraverso il proprio profilo LinkedIn. \r\n\r\nIl sottolinea che «questi tre anni e mezzo a Vueling sono stati tra i più emozionanti e intensi della mia vita. Dopo aver vissuto una delle più grandi crisi nella storia dell'aviazione durante il Covid, grazie all'impegno di tutti - il personale d'ufficio, il personale di terra, il personale di volo, i piloti - siamo riusciti non solo a sopravvivere alla crisi, ma a trasformare Vueling, per uscirne più forti. Per tutto questo, voglio ringraziare tutte le persone che lo hanno reso possibile».\r\n\r\nSansavini dà il benvenuto al suo successore Carolina Martinoli, con la quale «inizia ora una nuova fase in cui, sono sicuro, porterà Vueling al suo massimo potenziale».\r\n\r\n ","post_title":"Sansavini saluta Vueling: «Anni tra i più emozionanti e intensi della mia vita»","post_date":"2024-03-26T11:30:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1711452607000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464300","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Itabus corre verso l'estate con un operativo rafforzato in termini di capillarità e frequenze: un aumento del 40% di chilometri percorsi con l’introduzione di 200 nuove partenze, portandone il totale a 500 giornaliere da oltre 85 località italiane durante tutto l’arco della giornata (notte compresa, grazie ai servizi notturni molto utilizzati dai viaggiatori per ottimizzare i tempi di percorrenza).\r\n\r\nSalgono così a 2.200 i collegamenti quotidiani Itabus, che crescono di oltre il 50% per garantire capillarità e frequenze lungo tutto il Paese.\r\n\r\nForte il focus sulle grandi città con l'aumento della frequenza sulle principali direttrici tra cui la Roma – Napoli (48 collegamenti al giorno), Roma – Bologna (36 servizi al giorno, garantendo un viaggio ogni ora su entrambe le direzioni), e Roma – Firenze (32 servizi giorno), Roma – Milano 20 ogni giorno, raddoppiate rispetto al passato) e Napoli – Firenze (28 giornaliere).\r\n\r\nSi aggiungono poi servizi tra Napoli/Roma e le città del Veneto portando a 12 i collegamenti giornalieri da/verso Venezia e Padova. Crescono i collegamenti verso la Puglia: agli 8 collegamenti giornalieri che collegano Roma con Bari, si aggiungono 4 collegamenti con Taranto connessa anche con le città di Bologna, Firenze, Milano e Bergamo. Anche Napoli incrementa il numero di servizi verso la Puglia con 2 partenze al giorno per Taranto e 2 per Bari, Lecce e le altre città della costa adriatica pugliese (Fasano, Ostuni, Monopoli, Andria, Brindisi). In espansione i collegamenti in Calabria: Cosenza triplica il numero di partenze giornaliere, Catanzaro si aggiunge alla rete Itabus con un collegamento notturno verso tutte le principali città del centro-nord Italia, introdotti servizi verso la Sicilia e verso la Puglia.\r\n\r\nAttenzione, come sempre, alle connessioni con gli scali infrastrutturali come gli aeroporti: intensificati i collegamenti con lo scalo di Milano Bergamo al serio che conta 9 partenze al giorno verso tutte le principali città del nord Italia. Ci sono poi 6 partenze al giorno collegheranno la città di Milano con Bergamo e nuove offerte sulla relazione Torino - Milano – Venezia.\r\n\r\nCi sono poi le connessioni con il treno Italo: un unico biglietto per viaggiare su treno e bus, con servizi dedicati che connettono le grandi stazioni Alta Velocità al resto d’Italia. Da fine mese, grazie all’intermodalità, novità per il Meridione: potenziamento dei servizi in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania e Sicilia che saranno così connesse con il centro nord. In questo modo è possibile usufruire dei vantaggi dell’Alta Velocità e raggiungere mete di grande richiamo turistico come Pompei, Ercolano, Sorrento, Matera e Agrigento.\r\n\r\nPer la stagione estiva, poi, Itabus potenzierà il network servendo destinazioni turistiche e balneari tra cui Gallipoli, Otranto, Jesolo, Bibione, Taormina, Cefalù, Polignano a Mare.","post_title":"Itabus amplia l'offerta estiva: 2.200 collegamenti giornalieri e +50% di frequenze","post_date":"2024-03-26T11:12:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1711451534000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464216","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_464219\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Vittorio Ducrot[/caption]\r\n\r\nCi sarà anche la presentazione di un libro autobiografico del fondatore Vittorio Ducrot (in programma allo spazio Ducrot in primavera), nonché un press tour al Ducrot Rose garden, la villa di campagna di famiglia sulle colline umbre, tra le iniziative che i Viaggi dell'Elefante ha in programma quest'anno per festeggiare i propri primi 50 anni. L'operatore capitolino è infatti nato nel 1974 da un’idea di Vittorio Ducrot, per gli amici Vicky, viaggiatore appassionato e desideroso di condividere le proprie scoperte fatte in anni di esplorazioni in decine di Paesi del mondo.\r\n\r\n“Sin dall’inizio la nostra scelta, realizzata con il sostegno della compagnia di bandiera olandese Klm, fu quella di offrire ai clienti un tipo di viaggio di alta gamma in tutti i continenti - racconta Enrico Ducrot, figlio del fondatore e ceo dell’azienda -, selezionando le destinazioni più suggestive e garantendo il massimo comfort e professionalità in ogni dettaglio del viaggio. Dalle selvagge terre dell'Indonesia ai maestosi safari in Tanzania, dalle antiche meraviglie dell'India alle incantevoli spiagge del Centro America, il marchio ha continuato a innovare”.\r\n\r\nI cataloghi, sin dalla prima pubblicazione, erano illustrati con le miniature indiane della collezione di famiglia e con le antiche incisioni, estratte dai libri di esplorazione ottocenteschi della biblioteca. “Per questo abbiamo deciso di pubblicare il nuovo catalogo del Cinquantesimo anniversario - prosegue Ducrot - con in copertina una delle miniature più amate da mio padre Vicky Ducrot. Molte di queste illustrazioni originali sono ancora presenti nella collezione in azienda, come quelle di David Roberts”.\r\n\r\nLa storia di Viaggi dell'Elefante è segnata da una continua evoluzione. La proposta iniziale di viaggi di gruppo si è trasformata nel tempo in viaggi su misura, con itinerari personalizzati creati da veri e propri artigiani del viaggio. Nel corso degli anni, il marchio ha ampliato la propria offerta introducendo nuove destinazioni: dalle strade storiche come la via della Seta alle spiagge paradisiache del Sud America e dell'Oceania. Nel 2006 è stata lanciata la linea Ecoluxury, un'innovativa proposta che unisce l'alta qualità del servizio con un’attenzione particolare per la sostenibilità ambientale e il supporto alle comunità locali.\r\n\r\n«Il successo dei Viaggi dell'Elefante è il frutto del lavoro instancabile di un team di oltre 35 esperti - aggiunge Ducrot -, impegnati ogni giorno a mantenere vivo lo spirito e gli ideali del fondatore. Clienti affezionati, alcuni dei quali alla terza e quarta generazione, testimoniano la reputazione e l'impegno costante del marchio nel fornire esperienze di viaggio indimenticabili».\r\n\r\nIn occasione di questo importante anniversario, Viaggi dell'Elefante rinnova inoltre il proprio impegno verso la sostenibilità e l'etica nel turismo, con l'obiettivo di coinvolgere un numero sempre più consistente di partner e clienti nel sostegno alle realtà locali e alla conservazione del patrimonio culturale e ambientale delle destinazioni visitate. “La nostra programmazione si arricchisce quest’anno di trenta partenze speciali, viaggi di gruppo accompagnati da esperti - conclude Ducrot - per visitare mete in tutto il mondo legate a ricorrenze, feste, festival ed eventi religiosi che rendono questi viaggi veramente unici”.\r\n\r\nCon un fatturato medio annuo di 20 milioni di euro, il to offre una gamma di proposte turistiche suddivise in otto brand differenti: Turismo Accessibile, Blu, Arte, Best Seller, Digital Detox, Fotografia, Limited Edition ed Ecoluxury, studiati per soddisfare le richieste e le necessità di una clientela sempre più vicina all’ambiente, alla sostenibilità, alla bellezza, alla cultura e al rispetto delle tradizioni che il mondo sa offrire.\r\n\r\n ","post_title":"Viaggi dell'Elefante: il to fondato da Vittorio Ducrot festeggia i propri primi 50 anni","post_date":"2024-03-25T11:36:47+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1711366607000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464161","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lot aggiunge capacità sulla rotta fra Roma Fiumicino e Varsavia, che vede le frequenze settimanali salire dalle attuali sette a 11 alla settimana.\r\n\r\nLa compagnia aerea polacca rilancia dunque gli investimenti sul mercato Italia, visti i risultati finora ottenuti e il costante aumento della domanda di viaggio: il collegamento tra Roma e l'aeroporto Chopin di Varsavia è stato introdotto nell'ottobre 2023 in parallelo alle operazioni già esistenti da Milano Malpensa e Venezia.\r\n\r\n«Apprezziamo il grande supporto b2b del mercato italiano per il lancio della rotta di ottobre 2023 tra l'aeroporto di Roma Fiumicino e l'aeroporto di Varsavia Chopin. Sulla base della domanda, siamo lieti di aumentare la nostra frequenza da sette a undici voli settimanali senza scalo che collegheranno le due capitali -  spiega Amit Ray, direttore Italia, mercati Dach e India e responsabile vendite globali corporate e strategiche di Lot -. La Polonia è diventata un mercato di destinazione molto popolare per i viaggiatori internazionali di piacere e d'affari. Inoltre, vediamo un numero crescente di viaggiatori provenienti dall'Italia che apprezzano un'esperienza di trasferimento senza problemi e senza interruzioni attraverso l'aeroporto Chopin di Varsavia. Di conseguenza, abbiamo programmato i nostri voli da Roma a Varsavia in modo che i nostri passeggeri possano trasferirsi sui voli in connessione verso il Nord America, l'Asia, compresa la nuova rotta per Tashkent, l'Europa centrale e orientale e le destinazioni nazionali in Polonia».\r\n\r\n ","post_title":"Lot Polish Airlines aumenta i voli sulla Roma-Varsavia fino a 11 alla settimana","post_date":"2024-03-25T10:09:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1711361395000]}]}}